Un’autostrada lunga un giorno

Attenzione! Contiene spoiler su Lost!      

(Non è vero. E comunque Desmond muore.)

 

Accade che si debba viaggiare, per tornare a casa, e che accadano cose.

Non è bastato fare una trentina buona di chilometri a 60 all’ora dietro ad un tir sul retro del quale, appena sopra le luci spiccava la scritta rossa CB TRAGEDIA. Se chiudo gli occhi la vedo ancora.

Ci sono comunque degli aspetti positivi, come il fatto di essermi appuntato alcune cose imprescindibili che contemplano il telefonare a Giancarlo Fisichella per far luce sul motivo per cui la sua faccia scorrazzi per tutta la penisola su camion del tutto inutilmente pieni di Drive Beer – “se non bevo non guido”. Se è un’operazione commerciale, beh, non funziona. Penso che oltre ad inquinare abbia effetti deleteri a livello sociale.

Mi fermo in area di servizio.

Decido di cenare solo dopo numerosi ammonimenti da parte dello stomaco. M’avvicino così al bancone vetrato; davanti a me due ragazzi, che sembrano star male sia assieme sia singolarmente. Sono una coppia, si tengono per mano. *Bacino*. Il dialogo fra i due mi fa precipitare senza appello dentro un film di Bunuel. Essendo in fila e non avendo molte vie di fuga son stato spettatore di un lungo scambio, a tratti entusiasmante. La ragazza infatti sembrava essersi votata alla figura di Santa Maria Assillatrice. Non ha smesso neanche un attimo di parlare, nemmeno per riprendere fiato, la qual cosa spiega forse il leggero deficit neuronale dato da una parziale ma cronica anossia. Ovviamente anche il lui della situazione ha saputo darle del filo da torcere. Ecco uno stralcio molto breve di ciò che ricordo:

Ragazza: Mmmh …pensavo che… “Terrazza”.

Ragazzo: Ah sì? Pensavi così?   (bacio)

a: Ecco, pensavo “Terrazza”

o: Ma dove?

a: Che sarebbe un bel nome per un panino.

o: E perché una terrazza, cioè, in Autogrill?    (la guarda sgranando gli occhi, sorpreso)

a: E’ già tardi, dove vorresti mangiarlo? Vuoi andare in un altro posto? Poi bisognerebbe uscire e non conosco questa zona e neanche tu mi sa che la conosci a meno che tu non sia venuto qua senza dirmi niente perché è lontano da casa non c’è motivo di venir qua hai per caso un’altra me lo diresti vero non posso credere che mi terresti nascosta una cosa del genere io non lo farei mai ti giuro e se te lo giuro vuol dire che ti puoi fidare sai che ti puoi fidare di me…             (continua, in un’altra dimensione)

 

Quando si dice la comunicazione.

Proprio mentre stavo indietreggiando il capo trattenendo il respiro pronto a sferrare una manciata di testate non ho potuto fare a meno di stupirmi per quanto fossi, in realtà, d’accordo con lei.

 

“Terrazza” è proprio un nome da panino dell’Autogrill. E’ stupendo.

 

Annunci

8 commenti

Archiviato in irreale

8 risposte a “Un’autostrada lunga un giorno

  1. Anche il Foucault di “Le parole e le cose” si inginocchierebbe di fronte a questo.

  2. seipuntotrentasette

    Volevo inginocchiarmi; ‘sti due qua volevo portarmeli a casa

  3. branding walsh

    ma te sei puntotrentasette?

    ah ah

    disagio.

  4. il virile eunuco

    ma te sei puntotrentasette?

    ah ah

    disagio.

  5. branding walsh

    ma chi osa copiarmi i commenti?

    e per giunta ha anche un indirizzo di posta con il mio nome!

    tutto cio’ e’ sacrilego.

  6. branding walsh

    niente, come non detto

    e’ che stare a testa in giu’ mi fa scendere il sangue al cervello.

  7. seipuntotrentasette

    Magari siam noi a testa in giù, chi lo sa?

    Branding, ma è vero che lì hanno la coda? Eh? Eh? E’ vero?

  8. branding walsh

    mah.

    stanotte sono stato con la canna da pesca fuori dalla finestra per ore ma non ho preso nemmeno un maori.

    Forse devo provare a traino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...